martedì 31 gennaio 2012

Le mie mitiche ciambelle !

Un paio di anni fa ho trovato questa ricetta sul web , l'ho provata e me ne sono innamorata . Le faccio spesso, non solo a carnevale ....sono delle favolose  , sofficissime ciambelle !



Dosi per circa 35 ciambelle :
75 gr  di fiocchi di patate ( tipo Crempurè Buitoni )
250 gr  di farina  00
250 gr  di farina Manitoba
3  uova intere
70 gr  di burro morbido
250 ml di latte tiepido
15 gr di sale
80 gr di zucchero
12 gr ( mezzo cubetto) di lievito di birra fresco
 oppure mezza bustina di lievito secco
Una bustina di vanillina
A piacere, scorza d'arancia o limone grattuggiata.
1 litro di olio per friggere.  

Tempo di preparazione , compresa la lievitazione : circa 6 ore





Mescolare 200 ml di latte tiepido con i fiocchi di patate e aggiungerli alle farine.
Sciogliere il lievito nel latte restante e versarlo nell'impasto.
Se si possiede un'impastatrice è meglio , ma si può fare anche a mano.
Aggiungere le uova, lo zucchero , il burro , la vanillina , la scorza grattuggiata e il sale e impastare per alcuni minuti fino a che non si sarà formata una palla.
Coprire con un panno umido , mettere in un sacchetto di nylon ( serve a mantenere la temperatura e l'umidità costante ) e lasciare lievitare in un luogo tiepido ( temp . circa 25 ° , vicino ad un termosifone o dentro il forno spento) .
Dopo circa 3 ore la pasta avrà raddoppiato il suo volume , infarinare il piano da lavoro e stendere la pasta allo spessore di un centimetro.
Ricavare dei cerchi con uno stampo rotondo o un bicchiere e praticare il foro centrale con uno stampino molto piccolo.
Far lievitare le ciambelle per un'altra mezz'ora o più.
Friggere 3 o 4 ciambelle alla volta in olio molto caldo , si gonfieranno ancora e diventeranno dorate.
Passarle nello zucchero semolato e servirle tiepide ... Buon appetito !

ECOLOGIA.....

Sebbene non si facciano molte fritture, quando le facciamo, siamo soliti buttare l'olio usato nel lavandino della cucina o in qualche scarico, vero? Questo è uno dei maggiori errori che possiamo commettere. Perché lo facciamo? Semplicemente perché non c'è nessuno che ci spieghi come farlo in forma adeguata. Il meglio che possiamo fare è ASPETTARE CHE SI RAFFREDDI e collocare l'olio usato in bottiglie di plastica, o barattoli di vetro, chiuderli e metterli nella spazzatura. UN LITRO DI OLIO rende non potabile CIRCA UN MILIONE DI LITRI D'ACQUA, quantità sufficiente per il consumo di acqua di una persona per 14 anni.

Se poi siete così volenterosi da conferirlo ad una ricicleria pubblica, ancora meglio, diventerà biodiesel o combustibile. Se tu scegli d'inviare queste informazioni ai tuoi amici, l'ambiente e i nostri figli ti saranno molto riconoscenti!......

sabato 28 gennaio 2012

Il contenitore dello yogurt diventa un vasetto.





Mi piace molto riciclare ... in questo caso ho ricoperto un contenitore dello yogurt con foglie e fiori in pasta di mais e ho creato un bellissimo vasetto .

mercoledì 25 gennaio 2012

Porta lettere




Devo scusarmi con una persona che mi aveva chiesto un porta posta come questo ma più grande .
Purtroppo a gennaio 2013 un virus mi ha dato problemi al computer  e non sono più potuta risalire a quella richiesta !
Spero che chi era interessato legga questo messaggio :
Gli unici contenitori in legno formato A4 che ho trovato sono dei porta documenti da ufficio ma non sono molto belli ... mi dispiace !

martedì 3 gennaio 2012

Un nuovo vasetto



Ho decorato il coperchio di questo vasetto con la pasta di mais e silicone marrone, effetto crema al cioccolato ...

domenica 1 gennaio 2012

                 

           Auguro un fantastico 2012 a tutti voi ...
                                               
                                           Beatrice  :))